Estratto enzimatico di bava di lumaca

Estratto enzimatico di bava di lumaca

L’epidermide rappresenta una barriera di scambio tra il nostro corpo e l’ambiente esterno. Rappresenta un vero e proprio organo al quale viene attribuito il compito di mantenere inalterate le condizioni dell’organismo. Senza questa speciale barriera il corpo perderebbe tutta l’acqua di cui è composto e il nostro organismo sarebbe esposto ad una innumerevole popolazione di agenti patogeni che comunemente abitano lo strato più esterno della cute. Tuttavia non rappresenta uno schermo fisico imperturbabile per cui molte sostanze che applichiamo vengono assorbite negli strati sottostanti grazie a diversi meccanismi a volte ancora poco conosciuti. La capacità di una sostanza di penetrare l’epidermide dipende da molti fattori ma uno dei determinanti rappresenta il volume e l’ingombro delle molecole. Pensiamo alla pelle come un sistema filtrante a più livelli dove le molecole più grosse rimangono in superficie mentre le più piccole riescono ad attraversare gli strati per arrivare in profondità. E’ per questo che molte molecole apparentemente ricche di benefici non sono in grado di svolgere pienamente le loro funzioni e necessitano di interventi estetici più invasivi per raggiungere il luogo di destinazione.

L’estratto enzimatico di bava di lumaca è un componente cosmetico innovativo derivante dall’idrolisi enzimatica dei substrati della bava di lumaca in ambiente acquoso. E’ un attivo di ultima generazione che prevede l’utilizzo di una serie di processi biotecnologici enzimatici in grado di elaborare la bava di lumaca in maniera specifica. Il prodotto di tale tecnologia prevede che gli attivi componenti della bava vengano disgregati attraverso tagli molecolari specifici, creando molecole più piccole e meno ingombranti, in grado di migliorandone l’assorbimento a livello del derma aumentando così il potere antiossidante. Durante questo processo non vengono perse le proprietà della bava originaria che per cui mantiene tutte le caratteristiche descritte.